Recently I got a problem with Devian Art, lots of users where publishing non available deviations (maybe publishing and removing immediately after), causing lots of messages “This Deviation is no longer available”.

I haven’t find a solutionon internet, so here’s a way to easily identify the user who is soiling your messages:

  1. Open the developer console (Firebug, Chrome developer console, whatever…) and log the XMLHTTPRequest
  2. Identify the rest call which returns the list of messages (should be a GET which, once decoded, looks like http://www.deviantart.com/global/difi/?c[]=”MessageCenter”,”get_views”,[“17188505″,”oq:devwatch:0:48:b:tg=deviations”]&t=json )
  3. Following this JSON hierarchy (use a plugin like JsonVIEW to avoid a painful search): DiFi.response.calls[].response.content[].result.hits (calss and content should be 1-length)
  4. hits is the array with the messages,  the missing deviations contains the “This Deviation<br>is no longer available” string.
  5. One of the field is called whoid, is the id of the user
  6. Search for the given whoid on google, eg: “deviantart 623166”
  7. If everything goes well, it will find a page containing a comment to that user, eg: http://comments.deviantart.com/4/623166/3473224540
  8. At the top of the page, there is a link “Comment on username”, username is the one which is publishing non available deviations!
  9. Profit!🙂

Update on step 6: search on google is more effective if like “comments.deviantart.com/4/{whoid}/” or “comments.deviantart.com/4/{whoid}/”.

Estratto da Alia Loja, di Salvatore Tommasi.

L’amore mio

Al mio amore qualcosa che somigli
vado cercando. Non però le cose
di cui son pieni i versi:
il sole, le stelle, il fuoco…
Cose piccole, povere, da poco,
come me, selvatiche magari.

‘Forse l’origano?’ mi dico.
Profuma quello, e non lo mostra;
solo quando lo prendi e tra le dita
lo schiacci; e il profumo rimane, non si perde,
neppure dopo tanto, che è già secco.

Anche alla ghianda mi sembra che somigli
l’amore mio: come un capezzolo
dalla cupola esce dritto e duro,
e morbida ha la pelle, da bambino,
bella a toccarla;
ma, se la schiacci, il suo sapore è amaro.

E a quella pianta mi sembra che somigli,
– si chiama smìlace – più che alle altre cose:
fiorellini bianchi essa ha d’estate
e sorridenti,
come ridenti labbra di un bambino,
e graziose ha le foglie, ritagliate a cuore.
Ed alla quercia se ne sta aggrappata,
e lì resta sempre:
se cerchi di staccarla,
essa è pronta a graffiarti con le unghie,
e mostrarti, come punte di lesina, le spine.

Sicché, talvolta, se questo vedo in giro:
‘Così mi sembri, amore’ dico tra me,
‘e così pure è l’amore che ho per te’.

Dopo un pò impari la sottile differenza tra tenere una mano e incatenare un’anima.

E impari che l’amore non e’ appoggiarsi a qualcuno e la compagnia non e’ una sicurezza.

E inizi a imparare che i baci non sono contratti e i doni non sono promesse.

E cominci ad accettare le tue sconfitte a testa alta e con gli occhi aperti e la grazia di un adulto, non con il dolore di un bambino.

E impari a costruire le tue strade oggi perché il terreno di domani e’ troppo incerto per fare piani.

E impari che il sole scotta se ne prendi troppo perciò pianta il tuo giardino e decora la tua anima invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori.

E impari che puoi davvero sopportare, che sei forte davvero, che vali davvero.

(Karla Troiani)

Non riesco a prendere sonno. Non ho piu’ l’eta’. E nemmeno gli accenti sulle vocali (la tastiera irlandese del portatile aziendale non li ha, oltre al sonno anche il mio macbook m’ha abbandonato, proprio nel giorno di san patrizio…)!

Sono anche sceso a compromessi con la mia svogliatezza, dopo infinite trattative sotto le coperte abbiamo concordato che – nonostante l’enorme fatica – sollevare le lenzuola, tastare le ciabatte al buio, trovare goffamente l’interruttore della luce, scendere le scale, andare in cucina, trovare nuovamente l’interrutore della luce, riempire il bollitore d’acqua e farsi una doppia camomilla (dopo tutta ‘sta fatica come minimo deve essere doppia!) alla fine avrebbe premiato con un bel sonno ristoratore.

Manco per il @~##)! D’altronde, se son qui, difficilmente sto dormendo!

Non so perche’ ma la mia infanzia difficile mi fa immaginare uno scettro lunare a caso con delle urla di sottofondo “sonnoooo, vieniii a meeeeeeeeeee”!!!! A volte mi chiedo: ma non potevo drogarmi come tutti gli altri? Sicuramente mi sarei fatto tanti altri amici oltre a quelli immaginari!

Pofferbacco… Credo proprio che i cartoni animati abbiano proprio nuociuto gravemente alla mia giuovine mente… O forse dovevo semplicemente evitare di usare la mia testa come un bongo contro il suolo… Potessi tornare indietro… Pazienza per i buchi, almeno avrei un sacco di amici!

Vabe’, due altre botte al pavimento di camera e poi vediamo se prendo sonno! ‘nuit!

Anni ed anni or sono fa aprii questo blog e per un po’ ci scrissi regolarmente, un post ogni giorno organizzato con introduzione, immagine di copertina ed addirittura descrizione per i feed rss, ‘nsomma, ‘na cosa curata! Poi ho avuto la mia prima laurea, ed il tempo è venuto meno… E poi son passato ad Apple, e quindi mi sono un po’ allontanato dal mondo open, e gli argomenti sono calati, e piano piano anche l’interesse nello scrivere quotidianamente di argomenti prettamente informatici è venuto meno… Potrei recensire il software che uso quotidianamente sul mio smartophone o sul macbook, ma… sinceramente… “who cares?” (lo dico in inglese che è più fine!)

In realtà è bello avere un blog, un angolino proprio, in questo oceano che è internet i blog rappresentano il suo lato più umano, sono culle di conforto, spulciando bene se ne trova sicuramente qualcuno in cui ci si può rispecchiare almeno un pochino: cucina, viaggi, tecnologia, svago, sport, libri, moda, ecc… I blog sono belli proprio perché riportano senza compromessi e disinteressatamente delle idee sincere, difficili se non impossibili da trovare al giorno d’oggi! (sicuramente televisione e giornali non sono d’aiuto!)

Ed io anche ho questo mio angolino, ogni tanto mi ricordo che è abbandonato, che dovrei spolverarlo un po’, coccolarlo, riportarci alcune idee, e non è tanto il tempo che manca, ma piuttosto per un motivo o per l’altro mi blocco!

Per esempio potrei pubblicare le mie canzoni preferite con tanto di video youtube, MA poi finirebbe per diventare una cosa talmente sciapa e vuota, o per lo meno è così che mi sembrerebbe un blog in cui sono solo presentati una carrellata di video ed amen, come se così potessi dire qualcosa su di me! Considerato che ora vivo a Dublino potrei pensare di postare alcune canzoni in inglese con testo e traduzione per esercitarmi, aiuterebbe il mio inglese che proprio brillante non è!

Potrei descrivere qualche posto dove sono andato in viaggio… Polonia, Portogallo, Grecia, Irlanda, Inghilterra, Spagna, Repubblica Ceca, Francia, i posti non mancano! Anche le città italiane viste non mancano, insomma, potrei lasciare le mie impressioni sugli squarci di città da me visti, magari con un po’ più di sforzo potrei anche postare alcune foto dei luoghi, sicuramente non sarò una guida turistica (anche perché non riesco mai a vedere tutto di una città!), però qualche impressione la potrei lasciare!

Quello che non riesco proprio a fare è scrivere sui miei stati d’animo, sono un classico presente/assente di Facebook, apprezzo la piattaforma per la capacità di avvicinare le persone ma, per carità, i miei pensieri sono miei pensieri e di certo non mi va di improvvisarmi intellettuale (soprattutto incollando dei link… mamma mia… quanto vuoto in quelle persone che non sanno mettere due pensieri in fila e, pur di sembrare colti, incollano l’aforisma di un qualche autore che nemmeno conoscono, talvolta anche sbagliando contesto di riferimento… oppure cozzando con i fatti vissuti!)

Ogni tanto, camminando tra i miei pensieri, mi salta in mente qualche vicenda che un qualche personaggio potrebbe indossare, alcuni dettagli che vivrebbero di colori propri se descritti con una prospettiva insolita, magari due righe dal nulla potrei riportarle, però questi momenti di “e se?” in genere mi capitano mentre passeggio con la musica tra le orecchie, lontano da qualsiasi penna o tastiera! E quindi niente, questa opzione vola un po’ via!

Un’altra idea è incollare alcuni brani di libri che ho letto, non sono molti, però sono già ordinati in una cartella del mio hard disk e pronti da usare (mi piace conservarli)! Non si tratta di qualcosa di mio, ma comunque è qualcosa che potrebbe interessare ed essere fonte di scambio di idee e di consigli per nuove letture! Magari potrei postare alcune poesie che mi hanno colpito, l’importante è non far diventare il blog un incolore copia/incolla di letture!

Tra miei hobby c’è anche la cucina, sono molto svogliato e quindi non pasticcio spesso, però con i dolci e con alcuni piatti non sono così malvagio! Riportare alcune ricette (magari qualcosa di tipico come la torta pasticciotto) sarebbe utile e comodo anche per me per poterle ritrovare facilmente e per scambiarle rapidamente (alcune sono già presenti tra le mie mail inviate)!

Uhmmm… Si, le idee stanotte non mi stanno mancando! Magari è la volta buona che ci metterò qualcosa di mio su internet!🙂 (chissà quanto durerà, poi… ^^)

E questo post l’ho scritto con questa canzone di sottofondo, buon (eventuale) ascolto!🙂

Su youtube esiste un pianista, un certo ThePianoGuy  (che di nome fa Jon Schmidt), ha già pubblicato diversi album di cui ne è l’autore ed ora non fa altro che pubblicare cover su youtube di brani famosi, l’ho scoperto con questo video (molto bello):

E così mi sono iscritto al suo canale, questo il suo ultimo video:

Oggettivamente la cover fa cagare (non la canzone, la cover!) ed il video è tutto mossettine idiote in stile Justin Bieber… per carità, può piacere come no, ma… possibile che con sole 863 visualizzazioni in un solo giorno di upload ci siano già oltre 9000 like e oltre 150 pagine di commenti? Furbacchione! Vabè, e m’è scaduto anche Jon Schmidt…

Anni or sono fa ricevetti (che non è elfico ma un congiuntivo) in regalo uno stupendo Nokia N810! Bello, bellissimo, ma superato! Ormai il web è talmente andato avanti che sì è possibile ancora navigare e fare ancora molte cose, ma bisogna avere abbastanza pazienza! 128MB di memoria ram, 256MB per le applicazioni, 400MHz di processore e schermo resistivo, paragonato ai moderni gingilli, richiedono una pazienza che riesca a rinunciare all’apertura di grandi pdf o alla visione di qualsivoglia video! (Tanta pazienza, insomma!)

Fortunatamente, l’avere delle prestazioni paragonabili a quelle di un Pentium permette di avere a disposizione un parco applicazioni vasto come quello degli anni ’90. Ma per Linux. Nel particolare, per Debian Linux. Con un’interfaccia grafica non supportata nemmeno dalla Nokia. Insomma, altra pazienza.

Per reingegnerizzare questo tecnologicissimo fermacarte si presentano un po’ di opzioni:

  • tenerlo così com’è e sfruttarlo un po’ come si può (non si perde tempo, quel poco che c’è lo si ottiene facilmente e subito, ma si hanno un – bel – po’ di limiti)
  • si punta ad abbandonare studi e ragazza e ci si installa una propria versione di Linux, ottimizzandola all’estremo con tanto di compilazione ad hoc per quell’OMAP da 400Mhz, tutto questo per lasciare da parte l’interfaccia grafica e stringere una relazione morbosa con la shell (con tanto di distruzione delle dita grazie alla tastiera diversamente morbida!)
  • mettere una qualche versione instabile di Android, ho provato con qualche 1.x ma i risultati sono stati peggio che scadenti, quindi la strada è sconsigliata…

Abbandonata la troppo irta seconda scelta e l’inutilità della terza ho cercato pochi ma buoni applicativi che potessero riesumare questo cimelio, se qualcuno ne è in possesso voglio ricordare che:

  • Il processore non è il massimo, ma riesce a far girare egregiamente emulatori Nintendo e Super Nintendo (devo smanettare un po’, ma credo che DosBOX funzioni egregiamente, devo solo trovare un modo per automatizzare l’apertura dei giochi), quindi, nonostante la tastiera sia assai scomoda (dura come il marmo… dannazione!), si hanno a disposizione una marea di giochi che, grazie alla prolifera durata della batteria, possono rappresentare un ottimo passatempo nei lunghi viaggi in treno!
  • Come da titolo: IL NOKIA N810 PUO’ FARE DA TELECOMANDO AL VOSTRO PC! Sembra una stupidaggine, ma grazie a BlueMaemo potete collegare il portatile ad un televisore ed utilizzare il tablet come tastiera + mouse! Oppure dal letto potete vedere cosa sta scaricando emule, oppure potete far impazzire un occasionale utilizzatore del vostro pc… Insomma, potenzialità infinite! Uhmmmm… Forse asintoticamente infinite! Vabè, potenzialità!
  • Ha Skype e legge le mail! I feed RSS sono un po’ pesantucci, ma in un viaggio di turismo all’estero è sempre un buon compagno per rimanere in contatto con la madrepatria!

Ora, riguardo il secondo punto (il telecomando), sostituite ogni verbo con la sua forma condizionale (“potreste collegare”, “potreste vedere” e così via), perché in realtà sembra avere problemi sui MacBook di ultima generazione con Snow Leopard (che fortuna volle sia proprio il mio caso!), quindi nel parlare mi rifaccio agli entusiasti commenti trovati in rete… Ma porc…

Da quanto si può facilmente notare questo blog è rimasto dimenticato praticamente dal 2008 (ebbene si, se si guardano bene le date degli ultimi post sono di settembre 2009, anno in cui scrissi qualcosa come cinque post… pochi ma intensi eh!), l’ho lasciato abbandonato a se stesso solo perché qualche articolo ancora viene ricercato e, si (ben) spera, possa torna utile!

Potrei inventarmi qualche storia sulla linea “son pieno così di impegni che voi non potete capire” oppure un mega pippone sull’importanza dello studio, la famiglia e natale si avvicina e tutti si è più buoni e perdere tempo su wordpress è il male (e nessuno vorrebbe inimicarsi babbo natale in questo periodo!), oppure potrei semplicemente dire che non ho avuto molto da scrivere di prettamente informatico che non fosse già stato trattato e quindi il blog è stato semplicemente accantonato in attesa di ispirazione!

Ma allora questo post che è? Un blando tentativo di inimicarsi babbo natale? Insomma, lo voglio o non lo voglio questo cellulare nuovo a Natale? Si perde tempo su wordpress anziché studiare? Dannazione!

Insomma, avendo abbandonato Linux & Windows per il lato oscuro della mela dove, bisogna dirlo, tutto funziona e subito… Senza riavvii… E ora come lo passo il tempo se non devo ricompilare nessun kernel, senza make, senza mistiche configurazioni su improbabili shell? Son passato a fink per il puro gusto di installare polygen con il porting di apt-get… Ma polygen se lo son dimenticati… Ed io mi son dimenticato di fink… Mi par giusto…

Ed allora ho provato a darmi al social, ho provato davvero a condividere qualcosa di impegnativo come la mia posizione… O l’ultima canzone ascoltata… O il mio pensiero… Ma poi mi è sembrato assai poco interessante che fossi sotto la doccia a cantare “cara ti amo” pensando ai sopracciglioni di Elio… A voi interesserebbe? Si? Fantastico, siete degli utenti Facebook felici allora! Zuckemberg è fiero di voi!

Insomma (ed è già il secondo insomma, ma insomma!), finalmente il tempo preso da wordpress l’ho usato in maniera proficua, non l’ho buttato su Facebook, Twitter o ‘sti servizi così, ho deciso di fare qualcosa che potesse accrescere assai la mia persona, la mia cultura, la mia levatura, e così mi son passato le giornate su 9gag, che di levatura ne ha tanta così!

Che dicevo? “Insomma”? Vabè, il succo è questo, il blog cambia rotta, ho imparato che a trattare solo informatica alla lunga mi annoia, che a scrivere i cazzi miei non son capace, tantomeno non ho la costanza di stare per più di mezz’ora a scrivere un articolo… Figuriamoci poi per scrivere quotidianamente! Ed allora cos’è che voglio? Un cellulare nuovo per Natale forse? Un cane che sa parlare? Un orso vero con cui dormire? Forse voglio un po’ troppe cose, ma per questo blog ho deciso che voglio un futuro diverso!

Se troverò la voglia farò un restyling grafico (magari con qualche tema già pronto di wordpress, perché perdere tempo?), non voglio più avere come argomento portante l’informatica, non voglio più che abbia toni troppo sul formale o argomenti esclusivamente seri, semplicemente voglio avere qualcosa di cui non mi debba stare a preoccupare, un di più come passatempo dove scrivere ogni tanto qualche cazzata che mi passa per la testa, magari potrà essere un nuovo programma scoperto per caso come anche l’odio verso la coda di macchine sui viali alle 7, quindi questo blog riparte con il piede sbagliato: tratterà tutto e niente, ci saranno articoli che per dire una cosa semplice metteranno tanta fuffa fritta intorno (direi che per annunciare semplicemente che il blog ricomincia ex novo ne ho scritta di fuffa!) per il solo fatto che non ho niente di meglio da fare, non mi ci metterò a fare pubblicità o perdere tempo, sarà sempre uno svago di cui potrei sempre dimenticarmene da un momento all’altro!

In realtà solo una cosa potrebbe stupirmi… Avere lettori! o.O

Un errore che mi ha fatto non poco scervellare nel creare un back up del cellulare attraverso la Nokia PC Suite è stato il 0x80400005 per nulla documentato su internet! (L’unica soluzione che qualcuno suggeriva era utilizzare la lingua inglese, operazione totalmente inutile e che richiede anche il riavvio del telefono!)

In pratica la Nokia PC Suite riuscirà a seguire tutti i passi terminando però con quest’errore, qualsiasi siano le informazioni che si vogliano salvare! Il problema sembra che sia dovuto a servizi (o demoni) aggiuntivi che potremmo aver installato (iSync per sincronizzarsi con Mac, BluePhone ed NFSAPP ne sono alcuni esempi!)

Semplicemente basterà disattivare temporanemente tutti questi servizi, eseguire il back up e poi, per poter fruirne nuovamente, riabilitarli! (Non è richiesto nemmeno il riavvio del cellulare!)

Di seguito una lista di shortcut molto utili per utilizzare Mac OS X trovati a questo indirizzo (in grassetto ho riportato quelli più utili e forse meno conosciuti)! Lo shortcut più interessante al boot è l’avvio in Single User Mode, avremo così accesso da root senza richiesta di password all’intero sistema (nonostante i comandi siano unix non so quali siano quelli per cambiare password e per impostare il layout di tastiera italiano…)!

Leggi il seguito di questo post »