Stavolta avevo voglia di scrivere un articolo serio, di non mettere video e di fare tutto di mio pugno… Ma a quanto pare su youtube hanno già creato un video che tratta l’argomento di oggi: il porno! (Si, avete letto bene, ma tranquilli, il tema del mio blog rimane sempre l’informatica!)
Intanto metto qui il video, poi continuo con il mio sproloquio!

Ormai si sa che l’argomento più in voga su internet sia il sesso, chiunque utilizzi un minimo il computer per navigare in rete si sarà accorto infatti che due sono i problemi maggiori di internet:

  • le immagini porno che ti tempestano le ricerche, soprattutto se ci si va ad imbattere in siti mantenuti esclusivamente da suddette immagini! (Alcuni esempi sono thepiratebay e mailoftheday, entrambi molto in voga!)
  • i virus, dialer, spyware, malware, adware, sistemi-microsoft-ware che distruggono il nostro pc! (Ovviamente solo se abbiamo Microsoft Windows, i cari utenti Apple e Linux possono dormire tra due guanciali!)

Lasciando da parte il secondo problema (facilmente risolvibile rimpiazzando Linux a Windows e prendendo a colpi di mannaia il cd di installazione del sistema Microsoft), penso che tutti siano capitati in siti con immagini per così dire osé, magari proprio mentre stanno passando i genitori o i vostri compagni di corso davanti al monitor! Non vi è mai successo? Allora mi chiedo come possiate essere finiti su questo blog senza aver navigato un minimo su internet!

La domanda che mi è venuta quindi è stata: “ma quanto c***o di mercato ha l’industria del porno su internet?“! Ci rendiamo conto di come il porno sia alla base di internet e di come diverse tecnologie siano nate proprio grazie ad esso? Sapevate che il VHS (le videocassette, per capirci) sbaragliò la concorrenza grazie al supporto dell’industria a luci rosse? E sapevate questa c’è di mezzo anche nella lotta tra blu-ray e hd-dvd? No? Sapevatelo!

Purtroppo il dato è abbastanza sconcertante ed è triste vedere come anche internet, patria del libero pensiero, sia infangata dal sesso (direi anche dal denaro, ma evito il solito cliché, anche perché è fuori tema)!

Ed ecco quindi le statistiche che compaiono nel video, ma vi avverto: non so quanto siano attendibili né da dove provengano ufficialmente, il fatto è che le mie ricerche al 99% mi hanno condotto ad esso! A dirla tutta mi infastidisce l’idea che debba basare le statistiche (e non solo io ma anche tanti altri blogger come me) proprio su un video di alcune ragazze che si spogliano … perde di serietà!

  • Il 12% di tutti i siti web tratta di pornografia
  • Il 25% delle richieste sul motore di ricerca riguarda la pornografia
  • Il 35% di tutti i download su internet è di natura pornografica
  • Ogni secondo 28.258 degli utenti sta guardando qualcosa di pornografico
  • Ogni secondo $89.00 sono spesi per il porno su internet
  • Ogni giorno 266 nuovi siti di porno appaiono su internet
  • Sex è la parola più cercata su internet
  • Il reddito degli Stati Uniti proveniente da porno su internet nel 2006 è stato di $2.84 miliardi
  • Il 72% degli utenti del porno su internet sono uomini, il 28% invece sono donne
  • Il 70% del traffico del porno su internet si verifica tra le 9 e le 17 dei giorni lavorativi
  • Si stima che esistano 372 milioni di pagine web relative al porno, il 3% sono prodotte in Uk, il 4% in Germania e l’89% negli Stati Uniti

Queste sono le cifre! Internet sopravvive soprattutto grazie al sesso! Che non mi si venga a dire poi che scrivo questi articoli per accalappiare gente: ho volutamente omesso di inserire tra i tag e tra le categorie le parole sesso, porno & affini!