Siccome ogni tanto mi capita di scrivere siti in php mi permetto di suggerire il mio modo di sviluppare!

Php + Adobe

Intanto diciamo subito che ci sono pressoché due modi per sviluppare in php: concentrandosi sul codice oppure usando strumenti per avere un controllo migliore anche su dhtml e compagnia bella!
Se vogliamo solo programmare in php gli ambienti migliori ritengo siano Eclipse e Visual Studio (entrambi con i dovuti plugin), altrimenti il prodotto che la fa da padrone è Dreamweaver, soluzione che preferisco!
In ragion del fatto che la Suite di Adobe non supporta Linux il sistema operativo da preferire per sviluppare per il web (non solo php quindi) è Mac OS X oppure Windows! Una buona alternativa è utilizzare VirtualBox sotto Linux, ma ricordate che l’ultima versione di Adobe (la CS3) è piuttosto avida di ram (ne serve 1GB dedicata)!

Cominciamo dalle basi! Quello di cui abbiamo bisogno è:

  • Un server Apache
  • L’estensione php per Apache
  • Possibilmente un database MySQL

Possiamo installare tutto manualmente (sotto linux è facile e consigliato) oppure utilizzare una piattaforma che includa già tutto! La mia preferita in ambiente Windows (e che consiglio) è EasyPHP (non usate la versione 1.7 che ha problemi, preferite la 1.6 o la 1.8 ) che ha questa configurazione:

  • Server Apache con modulo php già pronto e configurato
  • Server MySQL
  • Supporto per Perl e Python
  • L’ottimo PhpMyAdmin per controllare il DB
  • Una system tray icon da cui configurare tutto in maniera semplice ed intuitiva

Ricordatevi che le pagine da testare vanno messe nella cartella www del server, se avete installato Apache su Linux di default questa probabilmente sarà /usr/var/www, mentre per EasyPHP su Windows sarà C:\Programmi\EasyPHP\www!

Bene, ora che abbiamo il server ci serve un programma per scrivere le pagine in php, optando per avere un controllo completo su tutto ciò che verrà creato io opto per utilizzare DreamWeaver! Creiamo un nuovo sito utilizzando la procedura guidata ed indichiamo come cartella di residenza la www di cui sopra!😀 Ora avremo la comodità di lavorare da DreamWeaver e poter testare immediatamente il sito dal nostro browser!

DreamWeaver è un ambiente molto complesso e saperlo utilizzare non è così ovvio, comunque per lo sviluppo php il modo (a mio avviso) migliore per utilizzarlo è con la sola vista codice al centro, la reference in basso e sulla colonna laterale la gestione del sito e gli strumenti di generazione automatica del codice. Ricordo che DreamWeaver aiuta a scrivere codice in Html, JavaScript (e ne ha di già pronto), CSS, Ajax (con il framework Spry di Adobe) e comunque DHtml in generale! Inoltre è predisposto per lo scambio dati con Flash e (da quando è diventato Adobe) con Photoshop!

Se vi è tocca creare anche la grafica il programma da preferire è Photoshop (con la sua pratica esportazione di layout grafici in tabelle html), e anche se sento già in lontananza qualcuno lamentarsi di non aver suggerito Gimp non mi sento di consigliare alternative!

Per creare dei video introduttivi oppure dei menu molto fashion lo standard de facto è Adobe Flash, anche se ora siamo fuori tema! Sappiate comunque che la sua interazione con php non è delle più ovvie!😀

Quindi, facendo il sunto del sunto il modo migliore per svilluppare php è utilizzare la Adobe Suite (utilizzando VirtualBox per la versione fino alla CS2 in Linux oppure installandolo nativamente su Windows o Max OS X) ed il server Apache con modulo php (installazioni già pronte sotto Linux o facilitate da EasyPHP sotto Windows)!

Spero di essere stato d’aiuto a qualcuno che si sta addentrando nel mondo di php!😉