Tra i vari test (e sono tanti) per far comunicare il fisso ed il portatile uno consiste nel loggarmi (senza vnc, che è lento) ed avere il server X del primo sul secondo! Ah, ovviamente tutto sotto Ubuntu!

xorg-logo

Quindi, molto semplicemente, il risultato finale sarà una nuova shell grafica remota indipendente da quella locale. Il ragionamento è molto simile a quello del post avere più ambienti grafici, solo che stavolta ci faremo aiutare da gdmflexiserver, che prima non conoscevo! ^^

Andiamo sul pc che deve ospitare la connessione (e che deve quindi fare da server, nel mio caso il fisso) e in Amministrazione -> Finestra di Accesso, nella scheda Remoto modifichiamo l’opzione Stile indicando Come locale, ecco lo screenshot:

schermata-preferenze-finestra-di-accesso

Ora passiamo sul computer che deve collegarsi e lanciamo il comando gdmflexiserver, questo ci avvierà una nuova shell grafica sulla nona console (ricordo che in Ubuntu 8.04 le console da 1 a 6 sono testuali, la 7 è quella grafica predefinita, la 8 è dedicata all’output del kernel e quindi dalla 9 in poi sono quelle disponibili), per cambiare dalla locale (la settima) alla remota  (la nona) dobbiamo utilizzare rispettivamente Ctrl+Alt+F7 e Ctrl+Alt+F9!

La schermata di login che ci apparirà è ancora quella locale, quindi dobbiamo collegarci utilizzando la connessione XDMCP (acronimo di X Display Manager Control Protocol) che si trova nel menu opzioni, eccovi un altro screenshot:

xdmcp

Successivamente verranno cercati i server nella rete, selezionate quello corrispondente al vostro ed autenticatevi come sempre!🙂

Il mio consiglio è comunque di creare un utente separato per evitare rogne con le configurazioni grafiche (compiz sulla rete non va e si disabilita, la risoluzione viene modificata nell’accesso ed altre piccolezze che comunque sommate potrebbero dare problemi).

Per quanto riguarda le prestazioni sappiate che tutto ha un costo, nella mia rete locale (la velocità più bassa è data dal wireless g del portatile, quindi 54Mbit/s) il client invia a 10KB/s (con alcuni picchi di 60KB/s) e riceve a 230KB/s (con picchi di 400KB/s) (sul server le cifre si invertono) per uno spreco di pochi MB di RAM (Xorg comunque è già in esecuzione su entrambe le macchine)!

Nota: la connessione avviene senza nessun protocollo di crittografia! Per me il problema non si pone perché sto nella mia rete locale ed il fisso risiede permanente lì, in reti pubbliche è altamente sconsigliabile come approccio!

PS: in gdmflexiserver esiste l’opzione –xnest che non ho provato, so che serve per avviare il server grafico in una finestra e non in una shell separata, nel caso lo provassi (probabilmente in locale, ma cambiare da locale a remoto dovrebbe rimanere identico) ci scriverò un post!